Traffico aereo, ENAC: “Primo semestre 2022 è 4 volte quello del 2021”.

Il settore del trasporto aereo riparte con decisione, come confermato dagli ultimi dati del primo report semestrale elaborato da Enac: tra gennaio e giugno 2022 il volume dei passeggeri è 4 volte quello dei primi sei mesi del 2021. Decisamente una tendenza positiva secondo l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile.

“Rispetto all’anno scorso – si legge nel report – si registra un incremento di passeggeri trasportati del 314%. Più che raddoppiati anche i movimenti, vale a dire il numero di decolli ed atterraggi negli aeroporti italiani. La fase di ripresa del traffico consente anche di analizzare l’evoluzione dello scenario “competitivo”, provando a intercettare il mutamento delle strategie commerciali dei vettori che stanno optando per un differente posizionamento sulle direttrici del traffico internazionale”.

LEGGI ANCHE:  Continuità, Regione aggiudica rotte Olbia, Linate e Roma Fiumicino

Nel complesso, però, i dati elaborati da Enac dicono che mancano circa 20 milioni di passeggeri all’appello per pareggiare il risultato del 2019: un -23,5% rispetto al primo semestre di 3 anni fa.

Dalle tabelle è facile evidenziare come a trainare la ripresa, oltre al mercato domestico, c’è il boom di partenze e arrivi dalle Americhe, ma anche la ripresa dei collegamenti con le destinazioni ad est dell’Europa: Medio Oriente e Asia. Complessivamente, il numero di passeggeri trasportati da e verso destinazioni extraeuropee, totalizza un +588% che restituisce la fotografia di una rinnovata voglia di viaggiare.