Terzo settore: prorogato il cambio del regime IVA.

Sono stati rinviati i termini per il cambio del regime IVA per il Terzo settore. Una buona notizia – confermata da un emendamento al decreto Milleproroghe – per il paradigma associativo italiano, come rimarcato dal Forum del Terzo settore, per il quale l’assenza della proroga “avrebbe rischiato di bloccare e far morire una parte essenziale di tessuto sociale del nostro Paese, aumentando oneri burocratici senza creare di fatto un rilevante incremento per le entrate statali”.

“Siamo molti contenti di questo rinvio che ci permette di affrontare con meno ansia i prossimi mesi – ha rimarcato Mauro Carta, presidente regionale delle Acli-. Il cambio di regime IVA non ha nessun senso concreto. La proroga – conclude – è però solo il passo iniziale; dobbiamo trovare al più presto una soluzione che permetta agli enti del Terzo settore di essere assoggettati al regime di esclusione”.

LEGGI ANCHE:  Covid in classe, le ordinanze di Truzzu e Milia.