Terremoto in Turchia e Siria: partita da Brindisi Nave San Marco con ospedale da campo.

Prosegue il supporto italiano, coordinato dal Dipartimento della Protezione Civile nell’ambito del Meccanismo europeo, alla popolazione colpita dal sisma che ha interessato Turchia e Siria lo scorso 6 febbraio.

È, infatti, da poco salpata dal porto di Brindisi la Nave San Marco di Marina Militare, messa a disposizione dal Ministero della Difesa grazie al coordinamento del Covi – Comando Operativo Vertice Interforze.

A bordo della nave, oltre a volontari della colonna mobile piemontese, è trasportato un ospedale da campo EMT2 messo a disposizione dalla Regione Piemonte che darà supporto alle strutture locali, con una capacità di ricovero che include quattro posti di terapia intensiva.

A bordo della nave anche materiale sanitario donato dalle Regioni Abruzzo e Puglia.

LEGGI ANCHE:  Che fine ha fatto il giovane attivista turco Hebun Sümeli?

In più tende e brandine, in grado di ospitare 1000 persone, sono state offerte alle autorità siriane.