Supplementi per l’assegnazione dei posti di minori e disabili. La replica della compagnia Ryanair all’ENAC.

Dopo l’adozione del provvedimento dell’ENAC ai danni della compagnia di volo Ryanair, oggi il vettore irlandese è intervenuto per rendere nota la propria posizione: “Le affermazioni dell’ENAC non sono corrette. Ryanair ha implementato misure temporanee il 13 agosto per garantire che i passeggeri adulti che accompagnano minori o passeggeri che necessitano di assistenza abbiano diverse opzioni per usufruire di posti assegnati gratuitamente. Questa attuale soluzione è temporanea in quanto non è stato possibile modificare completamente il sistema di prenotazione nei tempi irragionevoli fissati dall’ENAC. In data 8 settembre è prevista un’udienza su questi temi”.

“L’affermazione dell’ENAC – prosegue la nota di Ryanir – secondo cui il provvedimento sarebbe giustificato da motivi di sicurezza è inesatta. È sempre stato previsto dalla policy di Ryanair che i minori e i passeggeri che necessitano di assistenza si siedano accanto al passeggero che li accompagna. È fuorviante che l’ENAC etichetti la sua interferenza con la libertà commerciale della compagnia aerea di fissare i prezzi come una questione di sicurezza”.

LEGGI ANCHE:  Minori e disabili. Il TAR dà ragione all'ENAC.

foto SOGAER