Condividi

Angelo Binaghi, Nicola PietrangeliUn evento per celebrare lo sport, la città di Cagliari e la Sardegna per il Presidente della FIT, Angelo Binaghi: "Siamo di fronte ad una manifestazione straordinaria per il nostro tennis, irripetibile per Cagliari. Sono felice di portare la Coppa Davis a Cagliari, specialmente in presenza di una rappresentanza azzurra fortissima. Sopra di noi c'è la Spagna di Nadal, non è un dato di poco conto".

Rassicurazioni anche sul fronte del problema Coronavirus: "Siamo stati contattati dal Governo coreano perchè vogliono la certezza che i loro atleti e accompagnatori non abbiamo problemi di alcun tipo - ha affermato il presidente della FIT. Ieri abbiamo analizzato la situazione con il Ministro della Salute, Roberto Speranza, e da lunedì, con molta probabilità, si ridimensioneranno le restrizioni legate all'organizzazione di eventi sportivi. Posso confermare che la Sardegna è una regione virtuosa sul fronte dei controlli".

"Questo evento sarà una possibilità per far vedere che l'insularità non è un limite, anzi... se avessimo giocato a Torino l'incontro non si sarebbe svolto se non a porte chiuse. Qui in Sardegna si potrà assistere, invece, ad un grande evento sportivo. Credo che questo costituisca di per sè uno spot per promuovere un concetto di benessere e salute in Sardegna agli occhi degli stranieri e dei nostri connazionali".

"Ringrazio la Giunta Solinas per aver creduto in questo evento e aver legittimato il tennis in Sardegna. Sono emozionato ma anche convinto che questo è un evento che promuoverà la nostra terra e creerà un indotto virtuoso. Siamo stati ingiustamente discriminati dalla precedente Giunta Pigliaru durante il suo mandato, perchè non ha riconosciuto pari dignità al tennis".

Giuseppe Fasolino"Questo evento sportivo, organizzato in un periodo di bassa stagione turistica, si inserisce pienamente nella strategia promossa dalla nostra Giunta: valorizzare e far conoscere la nostra regione non soltanto nei mesi estivi ma anche attraendo un pubblico con caratteristiche particolari". Così è intervenuto l'Assessore alla Programmazione della Regione Sardegna, Giuseppe Fasolino, durante i lavori della conferenza stampa di presentazione della Coppa Davis 2020, che ospiterà a Cagliari l'incontro Italia-Corea del Sud.

Dello stesso avviso il collega di giunta, l'Assessore al Turismo, Gianni Chessa: "Dobbiamo fidelizzare i nostri ospiti, creare le condizioni per proporre un'accoglienza professionale e sfruttare anche questo clima di allarmismo legato al Coronavirus. Ricordo che questa è la terra dei centenari. Qui si vive fino a 100 anni... crediamo molto negli eventi sportivi. Solo per questo evento la regione ha fatto un grande sforzo, investendo circa 400mila euro a fronte di un investimento globale di 800mila euro per la due giorni di Coppa Davis 2020, in compartecipazione con privati e la Federazione Italiana Tennis, presieduta da Angelo Binaghi. Gli eventi sostenuti dalla Regione Sardegna andrebbero monitorati per capire meglio il ritorno dell'investimento regionale sul territorio".

Go to top