Sostegno al reddito. Il Consiglio regionale approva il dl 126/A.

Con l’approvazione del DL 126/A a ciascun nucleo familiare residente in Sardegna privo di reddito o che, a seguito dell’emergenza Covid-19, si trovi nell’impossibilità di produrre reddito, riceverà un contributo di 800 euro al mese, per due mesi.

In particolare la misura prevede di supportare quanti non hanno beneficiato della CIGD, titolari di rapporti lavorativi co.co.co e titolari di P.Iva la cui attività è stata sospesa o ridotta a causa della diffusione epidemiologica da Covid-19

Il contributo sarà cumulabile con altre tipologie di sostegno al reddito fino al contributo massimo di 800€, mentre per nuclei familiari superiori a tre unità è previsto un’ulteriore concessione di 100€ per ogni componente. 

L’indennità verrà riconosciuta a seguito di autocertificazione dei requisiti e dalla misura saranno esclusi i nuclei familiari dei quali almeno un componente sia titolare di pensione o di un reddito da lavoro dipendente o da attività autonoma che non abbiano subito sospensione o riduzione dell’attività lavorativa.

Le risorse saranno trasferite ai Comuni che dovranno stanziarle secondo criteri stabiliti dalla Giunta regionale.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata

LEGGI ANCHE:  Regione, 30 milioni per il commercio. Ma quando arriveranno le risorse?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.