Silvio Lai: “Giunta Solinas allo sbando”.

Ieri le dimissioni dell’assessore Todde, mentre pochi giorni fa alcuni esponenti di Forza Italia, Pietro Pittalis in testa, chiedevano di far commissariare dal ministro Speranza il sistema sanitario sardo guidato dall’assessore Nieddu. Un quadro grottesco ricordato oggi dall’esponente del Partito Democratico, Silvio Lai.
 
“La regione è paralizzata, la maggioranza in Consiglio regionale non riesce a fare leggi da mesi, forse per evitare che siano impugnate perché anticostituzionali, i conflitti in maggioranza sono all’ordine del giorno e superano di gran lunga i provvedimenti adottati in una legislatura che i sardi non vedono l’ora di archiviare. Parlano purtroppo i fatti e i dati economici – ha proseguito Lai – e in molti settori si è prossimi al default”.
 
“È ormai palese – prosegue la filippica del senatore uscente del PD – ed evidente a tutti che le uniche soluzioni proposte non hanno fatto altro che peggiorare la situazione della nostra isola. È colpa del passato se non riescono a spendere le risorse pubbliche che arrivano dopo 2 o 3 anni alle imprese? Oppure se le nuove Asl sono paralizzate senza atti aziendali o dirigenti obbligatori per cui le persone hanno paura di andare al pronto soccorso? Oppure se hanno buttato a mare un bando già approvato per la continuità territoriale con un tetto ai biglietti per farne un altro peggiore e senza tetto tanto che arrivare a Olbia può costare più che andare a New York”.

LEGGI ANCHE:  Fusione Aeroporti sardi: parere negativo dalla Corte dei Conti.