Sì dell’UE agli aiuti alle imprese che assumono gli under36. Esonero dei contributi fino a 24000 euro per 4 anni.

La Commissione europea ha approvato un regime di aiuti di Stato per l’Italia di 1,24 miliardi di euro per le imprese che assumeranno under36 nel contesto della pandemia di coronavirus. Per effetto della decisione della Commissione sarà possibile intervenire sul costo del lavoro dei beneficiari e promuovere l’occupazione dei giovani data la possibilità di esonerare le aziende dal pagamento dei contributi previdenziali, nell’eventualità di nuove assunzioni a tempo indeterminato o la trasformazione dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato.

L’esenzione, secondo la normativa, si applicherà per un periodo di 38 mesi, per un importo massimo annuo di 6.000 euro per dipendente. Per le assunzioni o trasformazioni di contratto nelle regioni del Mezzogiorno, l’esenzione potrà essere estesa fino a 48 mesi, ma per poter beneficiare dell’esenzione i datori di lavoro non devono aver licenziato dipendenti nei sei mesi precedenti l’assunzione o trasformazione del contratto o nei nove mesi successivi.

LEGGI ANCHE:  David Sassoli: "Troppa povertà in Europa, affrontiamo il problema in modo strutturale".

Un intervento che per la vicepresidente esecutiva della Commissione europea Margrethe Vestager “aiuterà le imprese ad offrire loro posti di lavoro stabili”.

foto Sardegnagol riproduzione riservata