Scontri a Cipro, Borrell: “Rispettare missione UNFICYP”.

L’Unione europea, attraverso l’Alto rappresentante, Josep Borrell, ha condannato l’assalto avvenuto ieri mattina ai caschi blu della Forza di mantenimento della pace delle Nazioni Unite a Cipro (UNFICYP) da parte del personale turco-cipriota. 

Nord dell’Isola che è stato invitato dall’Alto rappresentante a “rispettare pienamente l’autorità incaricata della missione all’interno della zona cuscinetto delle Nazioni Unite”.

A innescare gli scontri, sarebbero state le recenti misure unilaterali relative ai lavori di costruzione non autorizzati da parte turco-cipriota all’interno della zona cuscinetto delle Nazioni Unite vicino a Pyla/Pile, considerati come una vera e propria una violazione dello status quo nell’Isola.

“Ricordando le conclusioni del Consiglio europeo del giugno 2023, l’UE resta pienamente impegnata a favore di una soluzione globale del problema di Cipro, nel quadro delle Nazioni Unite, conformemente alle pertinenti risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e in linea con i principi su cui si fonda l’UE e l’acquis – ha aggiunto Borrell -. Affinché questa soluzione sia possibile in futuro, resta essenziale evitare azioni unilaterali, comprese azioni che violino lo status quo militare lungo le linee del cessate il fuoco o sconfinamenti in la zona cuscinetto”.

LEGGI ANCHE:  Annessione repubbliche ucraine, Borrell: "Referendum illegali".

foto https://eeas.europa.eu/