Sassari. Sotto controllo il focolaio in Clinica Chirurgica.

Il focolaio isolato nella Clinica chirurgica dell’Aou di Sassari è costantemente sotto stretto controllo, ha ricordato oggi la direzione sanitaria dell’Aou Sassari. I pazienti sono risultati positivi al virus con variante Delta in seguito all’esecuzione del tampone molecolare e sono tutti vaccinati con la seconda dose, stanno bene e alcuni hanno sintomi modesti.

“La situazione nella Clinica chirurgica non desta preoccupazione ed è sotto costante vigilanza. Sono stati diagnosticati 11 pazienti positivi e tra questi 4 si trovano in Malattie infettive e 7 sono isolati tuttora nella Clinica chirurgica. A tutti sono stati fatti gli anticorpi monoclonali, un’ottima terapia che blocca l’evoluzione della malattia”, ha spiegato oggi Franco Bandiera, Direttore sanitario dell’Aou di Sassari.

LEGGI ANCHE:  Maturità, Solinas: "In bocca al lupo agli studenti"

Tra tutti gli operatori sanitari sottoposti a tampone molecolare, è stata attestata un’unica positività al covid e si tratta di un’operatrice socio-sanitaria, vaccinata con le tre dosi, che sta bene e ha una carica antivirale elevata.

“I nostri servizi seguono in maniera scrupolosa tutti i protocolli previsti attraverso l’esecuzione quotidiana di tamponi molecolari che vengono osservati per un periodo di 7/8 giorni. Abbiamo protocolli aziendali di sorveglianza sanitaria tra i più rigidi della Regione Sardegna” – ha proseguito il Ds-. “Purtroppo il virus ha delle peculiarità tali che comporta l’ingresso in ospedale di pazienti (come il signore che riteniamo essere il caso indice) che sono in fase di incubazione e il test molecolare non rivela subito la positività che emerge dopo qualche giorno”.

LEGGI ANCHE:  Riforma sanitaria, un nuovo futuro per il Marino di Alghero.

Allo stato attuale i tamponi eseguiti dal laboratorio di virologia hanno raggiunto una percentuale di positività del 6%. Nel reparto covid di malattie infettive attualmente i pazienti sono 22 e in terapia subintensiva i ricoverati sono 6.