Sassari, blitz della Polizia locale in un locale del litorale.

Centinaia di ragazze e ragazzi, ammassati e senza mascherina. Questo lo scenario che ha accolto gli agenti della Polizia locale di Sassari, intervenuti nel fine settimana in un pubblico esercizio sul litorale del sassarese, impropriamente trasformato in discoteca dai gestori.

Amministratori recidivi, come emerso dagli accertamenti, poiché già tre settimane fa erano stati sanzionati per analoghe motivazioni con l’aggiunta, in questa occasione, della contestazione della mancanza di agibilità del locale per esercitare come discoteca, attività che configura un reato punito dall’articolo 681 del codice panale.

Inoltre, sono state contestate numerose sanzioni di natura amministrativa, quali la diffusione di musica oltre il limite temporale sancito dall’ordinanza sindacale, l’inottemperanza alle prescrizioni del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza e per il contenimento della diffusione del virus.

LEGGI ANCHE:  Monserrato: sarà ballottaggio Picciau-Locci.

Questa mattina gli atti saranno trasmessi alla Procura della Repubblica del Tribunale di Sassari e lo Sportello Unico delle attività produttive del Comune di Sassari ha già predisposto la sospensione dell’attività.