Sardinia Film Festival, 1000 opere da 80 Paesi del mondo.

Saranno circa un migliaio i cortometraggi d’animazione, provenienti da 80 Paesi, che parteciperanno al Sardinia Film Festival 2022, in programma ad Alghero dal 27 settembre al 2 ottobre. Importante la presenza dei corti italiani, fanno sapere gli organizzatori, arrivati a quota 100, seguiti da Stati Uniti, Francia e Iran, rappresentati da circa 60 opere ciascuno.

Dal monte cortometraggi solo 50 saranno selezionati dalla commissione presieduta dal direttore artistico Luca Raffaelli: “La selezione in corso è resa assai difficile dall’alto valore complessivo dei film visionati che si caratterizzano sia per l’accuratezza realizzativa e tecnica, sia per i soggetti e gli argomenti trattati, spesso legati all’attualità: emergono infatti tematiche ambientali, la guerra, l’identità di genere, la questione femminile. L’attenzione a quest’ultima – prosegue Raffaelli – trova anche riscontro nella cospicua presenza di donne, che rappresentano oltre il 50% delle candidature; un segnale importante in un settore come quello dell’animazione che in passato le ha viste troppo poco protagoniste”.

LEGGI ANCHE:  Cultura nell'Isola: ecco il progetto #Andalas de Cultura.

Oltre al calendario di proiezioni delle opere in concorso, quest’anno arricchito da una sezione lungometraggi che proporrà quotidianamente una pellicola, durante le cinque giornate del festival si succederanno ospiti fra i principali interpreti internazionali dell’animazione che presenteranno i propri lavori in anteprima nazionale.