Rigenerazione urbana, la mozione di Giagoni: “Governo riveda criteri assegnazione”.

Il bando sulla rigenerazione urbana dei piccoli comuni si appresta ad aggiungersi all’elenco delle occasioni mancate per la Sardegna. Ne è convinto il deputato leghista Dario Giagoni, firmatario di una interrogazione parlamentare finalizzata a chiedere la riprogrammazione dei criteri di assegnazione contenuti nell’avviso e, così, una più equa distribuzione delle risorse nel territorio: “L’assegnazione dei contributi del bando sulla rigenerazione urbana sarebbe stato un vero e proprio toccasana per i piccoli comuni della Sardegna. È stata, invece, un’amara sorpresa scoprire che i comuni dell’isola sono stati totalmente esclusi dalla graduatoria, nonostante l’ammissibilità dei progetti. Il motivo di tale esclusione – spiega Giagoni – è il criterio dell’indice di vulnerabilità sociale e materiale (Ivsm) che ha penalizzato tanti territori e che allo stato attuale si presenta come anacronistico e vincolante.

LEGGI ANCHE:  Revisione Pnrr, Silvio Lai: "Cancellate anche risorse per comuni e regione".

Nel provvedimento indirizzato alla Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dell’interno e al Ministro dell’economia e delle finanze si legge che sono stati circa 350 i comuni sardi partecipanti al bando per l’assegnazione di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana. Unità territoriali escluse nell’elenco allegato al decreto del Capo del Dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Ministero dell’interno pubblicato lo scorso 19 ottobre.

foto Sardegnagol riproduzione riservata,