“Progettiamo il futuro”, una giornata dedicata a progettualità e idee.

“Progettiamo, il futuro”, questo l’ambizioso titolo della conferenza promossa dall’associazione TDM 2000, che si è tenuta venerdì nella sala della mura del Ghetto degli Ebrei di Cagliari. Alla presenza di rappresentanti di associazioni e comitati locali si è discusso di progettazione e iniziative condivise da mettere in campo a partire dai prossimi mesi, a beneficio dell’Isola e dei suoi giovani.

Il tutto nello spirito del progetto YEN – Youth Empowerment Networking, ideato dalla TDM 2000 e finanziato dalla Fondazione di Sardegna e dal Ministero del Lavoro per il tramite della Ragione Sardegna, che si prefigge l’obiettivo di dare vita a una rete operativa locale di associazioni sarde.

Tra gli spunti emersi nel corso della discussione la volontà di integrare progettazione locale e progettazione internazionale in un processo “top-down/bottom-up” che porti all’apertura di un canale per la trasmissione di buone pratiche e idee  dal globale al locale e viceversa.

LEGGI ANCHE:  Pesca dei ricci, associazioni dei pescatori: "Posticipare l'entrata in vigore del fermo bilogico".

Il lavoro della giornata hanno visto l’utilizzo di metodologie digitali innovative accanto a momenti di vero e proprio networking basati sulla conoscenza tra le persone presenti.

La conferenza si è conclusa con l’impegno preso dai partecipanti, di consolidare e mettere a sistema i primi rapporti di collaborazione stabiliti.

“Progettiamo il futuro” ha concluso il ciclo di incontri in presenza del progetto YEN le cui attività proseguono con i progetti internazionali all’estero e con la piattaforma Agorà. I lavori si concluderanno il 31 ottobre.