Porto Torres: corriere arrestato.

I Finanzieri della Compagnia di Porto Torres, hanno tratto in arresto una cittadina nigeriana in possesso di 800 pastiglie di farmaci con principi attivi ricompresi nel novero delle sostanze stupefacenti: tapentadolo (500 unità) e tramadolo (300), ossia due sostanze organiche ricomprese nella categoria degli oppioidi.

Le confezioni di farmaci illecitamente possedute sono state pertanto sottoposte a sequestro, unitamente a 4500 euro in contanti e tre cellulari, e la passeggera è stata tratta in arresto in flagranza di delitto, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria sassarese con l’accusa di detenzione e trasporto illeciti di sostanza stupefacente, sanzionati dall’art. 73 del d.P.R. 309/1990 e presupposto della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale in sede di giudizio per direttissima.

LEGGI ANCHE:  Bosa, scoperti 11 lavoratori "in nero".