Anci Giovani Giacomo CartaOltre 300 amministratori da tutta Italia si sono incontrati ad Olbia il 6 ed il 7 settembre in occasione della X Assemblea Nazionale di Anci Giovani dal titolo “Manteniamo le promesse”. Un grande risultato per il Coordinamento regionale della Sardegna, che ha lavorato intensamente negli ultimi due anni affinchè l'assemblea nazionale si svolgesse in Sardegna.

Dopo i saluti di rito, il meeting nazionale dei giovani amministratori è proseguito con l'intervento del Coordinamento Nazionale di Anci Giovani, che ha illustrato a tutti i presenti l’importante ed ambiziosa iniziativa del “Manifesto dei giovani amministratori per un’Italia sostenibile”, che con i suoi 10 punti mira, attraverso azioni concrete sul territorio, a identificare priorità comuni che incidano direttamente sulla vita dei cittadini.

Una due giorni appassionata e importante per tutti i giovani amministratori locali presenti. Non ha dubbi Giacomo Carta, consigliere comunale del Comune di Elmas: "Sono stati due giorni intensi, caratterizzati dai contributi dei rappresentati delle istituzioni, del mondo delle imprese e della comunicazione che hanno proposto tanti temi vicini all'agire quotidiano di tutti gli amministratori locali e, soprattutto, di primaria importanza per i cittadini italiani".

Anci Giovani Giacomo CartaInteressante anche la relazione di Gianluca Callipo, sindaco di Pizzo e Coordinatore Nazionale Anci Giovani, cui è seguita l’illustrazione di un’indagine Swg su ‘I giovani italiani ed europei di fronte al cambiamento’. Sono seguite  poi diverse sessioni di lavoro, tra le quali ‘L’azione quotidiana dei giovani amministratori per... un'Italia e un'Europa più verde’, introdotta dal sindaco di Mola di Bari Giuseppe Colonna e ‘L'azione quotidiana dei giovani amministratori per un'Italia e un'Europa più intelligenti e connesse’, presentata da Yuri Santagostino sindaco di Cornaredo.

L’assemblea è stata un’occasione importante di confronto, di scambio di buone pratiche ed un luogo comune in cui i giovani amministratori hanno avuto l'opportunità di fare rete. Una kermesse sulla pubblica amministrazione locale e giovanile caratterizzata da un ricco dibattito, evidenziando che l'amministrazione dei comuni nel nostro Paese è un compito non da poco e che richiede grandi responsabilità e rispetto della cosa pubblica, sia che si operi per piccoli o grandi centri o che si appartenga ad un partito piuttosto che ad un altro o ad una lista civica. 

Entusiasmo sottolineato anche dal presidente dell'Anci Antonio Decaro: "Ci siamo incontrati e confrontati per trovare soluzioni, facendo ‘squadra’ tra sindaci come facciamo sempre nell'associazione nazionale dei Comuni”. A elogiare l'iniziativa anche il 'padrone di casa', il sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, che ha ricordato proprio l’impegno che i giovani amministratori hanno preso durante l’assemblea con il Manifesto per un’Italia sostenibile: "E' stato un grande piacere accogliere nella nostra città l’appuntamento annuale più importante per la Consulta dei Giovani amministratori di Anci, in cui gli amministratori under 35 impegnati quotidianamente in molti Comuni italiani si sono confrontati sulle priorità e sulla gestione delle proprie comunità”. 

I giovani amministratori si rincontreranno l'anno prossimo ad Arezzo per la prossima Assemblea Nazionale di Anci Giovani.