Politica di coesione dell’UE: oltre 1,5 milioni di progetti finanziati dall’UE ora accessibili nella nuova piattaforma pubblica “Kohesio”.

Oggi, all’inizio dell’8º Forum sulla coesione, la Commissione ha avviato “Kohesio”, una piattaforma pubblica online che raccoglie tutte le informazioni su oltre 1,5 milioni di progetti in tutti i 27 Stati membri, finanziati dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), dal Fondo di coesione (FC) e dal Fondo sociale europeo (FSE) dal 2014. È la prima volta che una simile piattaforma globale di dati relativi ai progetti, che sarà disponibile in tutte le lingue dell’UE, viene creata e messa a disposizione di tutti. La sua creazione ha richiesto una stretta cooperazione con le autorità di gestione dei diversi Stati membri o regioni, in quanto i progetti di coesione sono gestiti dalle autorità nazionali e regionali.

LEGGI ANCHE:  Aumenta la spesa militare statunitense per l'Ucraina.

“Kohesio – spiega Elisa Ferreira, Commissaria per la Coesione e le riforme – offre una serie completa di informazioni che consentono di scoprire in che modo la politica di coesione contribuisce a rafforzare la nostra Unione. Grazie a Kohesio la politica di coesione diventa ancora più aperta e trasparente”.

La piattaforma Kohesio mette a disposizione di tutti le informazioni in possesso delle autorità di gestione. Con una notevole ricchezza di dati, essa dimostra il contributo cruciale della politica di coesione alla coesione economica, territoriale e sociale delle regioni dell’UE, nonché alle transizioni verde e digitale, grazie all’attuazione e al finanziamento di un’ampia gamma di priorità politiche negli Stati membri. Incoraggia inoltre l’individuazione e lo scambio delle migliori pratiche tra le diverse regioni e tra gli Stati membri.

LEGGI ANCHE:  Giovani residenti nelle regioni ultraperiferiche dell'UE: 1 milione di euro per sostenerne l'inclusione...forse!

Ad esempio, Kohesio può offrire: dati standardizzati relativi a 1,5 milioni di progetti del periodo di finanziamento 2014-2020, compresi i link ai rispettivi programmi e fondi; informazioni sui 500 000 beneficiari dei progetti; i dettagli sui 300 programmi operativi in tutti i 27 Stati membri; una mappa interattiva che consente di recuperare i dati geograficamente.

Tra i progetti inseriti anche Youthreach, finanziato dal FSE in Irlanda, che aiuta i giovani che hanno abbandonato precocemente la scuola a riprendersi e a compiere i primi passi verso l’occupazione. Il programma ha raggiunto 14 000 giovani solo nel periodo tra il 2014 e il 2020.