Pnrr, Luigi Sbarra: “Inclusione per gli under35”.

“L’inclusione dei Giovani e delle donne nel mercato del lavoro è una priorità che riguarda tutto il Paese, in particolare il Mezzogiorno”. Questo l’appello alla politica del segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra, alla luce dei dati Ista del mese di agosto che confermano la scarsa sensibilità del Paese verso l’inclusione lavorativa dei giovani: -80mila i posti di lavoro persi nel solo mese di agosto, tra giovani e donne.

“I Neet sotto i 30 anni hanno superato abbondantemente la soglia dei 2 milioni – ricorda Sbarra – Oltre 3 milioni i lavoratori poveri a causa di lavori a basso reddito. E parliamo di dati nazionali perchè se guardiamo ai dati meridionali c’è da tremare. Il tasso di occupazione si è attestato al 48%, quello giovanile è poco oltre il 30%. Negli ultimi 25 anni sono andati via dalle proprie terre più di un milione e mezzo di ragazze e ragazzi. Si tratta di creare nuova e buona occupazione, ma anche di rilanciare tutte le agenzie educative, famiglia, scuola, istituti di formazione, per contrastare la povertà e avviare nuovi percorsi generativi di cittadinanza attiva”.

LEGGI ANCHE:  “Valutare Premia”: premiate due tesi di dottorato di ricerca sulla progettazione di ospedali sicuri, sostenibili e inclusivi.

“Bisogna dare un volto umano ai progetti che scaturiranno dal Pnrr e dalle altre notevoli risorse che abbiamo a disposizione – conlcude Sbarra – come i Fondi Strutturali 21-27, il Fondo Sviluppo e Coesione il React EU”.

foto StartupStockPhotos from Pixabay