Peste suina, via alle deroghe per gli allevatori.

Le deroghe alla movimentazione dei capi e dei prodotti suinicoli saranno operative già nelle prossime ore per le aziende certificate nei territori dell’Isola classificati come non ancora indenni dalla peste suina africana secondo quanto stabilito per la Sardegna dalla Commissione europea che il 15 dicembre ha decretato la fine dell’embargo totale iniziato nel 2011. La determina, contenente le deroghe per la movimentazione degli animali in vita, per la macellazione e per le carni e i sottoprodotti, annunciata ieri a Nuoro nel corso del vertice tra i componenti dell’Unita di progetto per l’eradicazione della peste suina e i direttori dei servizi veterinari della Sardegna, è stata siglata e trasmessa dal responsabile dell’Udp e sarà ora pubblicata sul portale istituzionale della Regione.

LEGGI ANCHE:  Cultura, Franceschini: "Sardegna protagonista del turismo culturale".

“Sul fronte delle restrizioni – per il Presidente Solinas – a dicembre abbiamo raggiunto un traguardo che la Sardegna inseguiva da tempo, il nostro lavoro però non è concluso e l’impegno sul territorio e ai tavoli di Roma e Bruxelles, prosegue con l’unico obiettivo di arrivare alla cancellazione anche delle ultime restrizioni. Il comparto suinicolo della nostra regione esprime qualità ed eccellenza, lo sviluppo del settore rappresenta un’opportunità irrinunciabile per la nostra economia”. 

foto Sardegnagol riproduzione riservata