Pena di morte. Il Kazakistan verso l’abolizione.

Il 2 gennaio 2021, il Kazakistan ha annunciato la ratifica del Secondo Protocollo opzionale al Patto internazionale sui diritti civili e politici, convenzione che mira a rendere irreversibile l’abolizione della pena di morte, già sancita dalla Costituzione del Kazakistan nel 2007.

Una notizia attesa e commentata entusiasticamente dal Portavoce per gli Affari Esteri dell’UE, Peter Stano: ” L’UE accoglie con favore questo passo del Kazakistan, in linea con la tendenza verso l’abolizione della pena capitale. La pena di morte è una punizione inumana e crudele, che non scoraggia le attività criminose”.

Foto di Акимхан Бозтай da Pixabay 

LEGGI ANCHE:  Export, i settori italiani avvantaggiati dall'introduzione della moneta unica.