Parlamento europeo. Marc Angel eletto vicepresidente.

Marc Angel è stato eletto vicepresidente del Parlamento europeo. Il neoeletto andrà a sostituire Eva Kaili come quinto vicepresidente dell’Ufficio di presidenza del Parlamento europeo.

In una votazione a scrutinio segreto che si è tenuta oggi, l’esponente del gruppo S&D (lo stesso della Kaili) ha ottenuto la maggioranza assoluta dei voti espressi ed è stato eletto vicepresidente del Parlamento europeo dopo due turni di voto.

Al secondo turno, su 645 votanti, Marc Angel ha staccato i suoi diretti avversari, ottenendo 307 voti. Dietro l’esponente italiana del gruppo Identità e Democrazia, Annalisa Tardino (185 voti) e la francese Gwendoline Delbos-Corfield del gruppi dei Verdi/ALE (98).

I vicepresidenti, in particolare, fanno parte dell’Ufficio di presidenza del Parlamento europeo, l’organo che stabilisce le regole per il funzionamento dell’Aula. Tra i suoi compiti, l’Ufficio di presidenza stabilisce il progetto preliminare di bilancio del Parlamento e decide sulle questioni amministrative, sul personale e sulle questioni organizzative.

LEGGI ANCHE:  Anno europeo della gioventù, Gabriel: "Dialogo politico con i giovani".

Nell’eleggere i membri dell’Ufficio di presidenza, i deputati mirano a garantire che i vicepresidenti e i questori riflettano ampiamente la forza numerica dei gruppi politici del Parlamento.

Il Regolamento del Parlamento europeo prevede che, in caso di vacanza, si elegge un nuovo vicepresidente che prende il posto di quello uscente nell’ordine di precedenza. Il deputato eletto diventa quindi il quinto vicepresidente del Parlamento. Le candidature possono essere presentate da un gruppo politico o da un gruppo di deputati pari almeno alla “soglia bassa” (1/20 dei deputati). Per essere eletto, un candidato deve ottenere la maggioranza assoluta dei voti espressi a scrutinio segreto.

foto Fred MARVAUX Copyright: © European Union 2023 – Source : EP

LEGGI ANCHE:  Israele, Fassino: "Accordo di Abramo importante contributo alla stabilità e alla pacificazione della regione".