Palermo, Musumeci incontra studenti impegnati nello studio del dialetto.

Il presidente della Regione Nello Musumeci ha incontrato a Palazzo Orléans una delegazione di studenti della scuola primaria Principe di Palagonia, annessa statale “Giotto Cipolla” di Palermo, accompagnati dall’insegnante Giuseppina Di Criscio.

Gli studenti hanno presentato il loro progetto sull’identità siciliana realizzato nel corso dell’anno scolastico 20/21, quando erano alle elementari. Un lavoro didattico sul dialetto siciliano, dedicato alla Sicilia, a Palermo e alla sua patrona Santa Rosalia dal titolo “C’era, ‘na vota… c’era” consegnato al presidente Musumeci in concomitanza con i festeggiamenti per il Festino. 

“Sono lieto di sapere che lo studio del dialetto siciliano e della storia della nostra Isola, introdotto dal mio governo nei programmi scolastici, e grazie al quale abbiamo promosso e finanziato la presentazione di progetti dedicati (circa duecento) – ha detto il presidente Musumeci incontrando la delegazione nella Sala degli Specchi – sia stato oggetto di un apposito approfondimento. Il passato e le nostre radici, a partire dalla conoscenza della lingua siciliana nella sua storia e nella sua letteratura, fanno della Sicilia materia dei processi didattici e fonte di ispirazione e insegnamento per le nuove generazioni che si stanno formando sui banchi di scuola, al pari dello studio della lingua italiana e di quelle straniere. Per costruire il futuro – ha concluso – è utile coltivare e promuovere l’identità siciliana per diffondere la conoscenza del dialetto, della storia e della cultura tradizionale dell’Isola”.

LEGGI ANCHE:  Pnrr, Anticorruzione: "Escludere ditte che non assumono giovani e donne".