Oro sassarese agli italiani di Mma.

E’ sassarese il podio più alto dei campionati nazionali di Mma, disputati nei giorni scorsi al Palatorrino di Roma. Lo ha scalato, con una grande performance in un torneo impegnativo, il giovane Matteo Dore del team Angelo Tarantini.

L’atleta appena maggiorenne, unico lottatore della categoria Junior assoluti, ha esordito nella categoria superiore, Senior cinture blu. Dopo essere passato ai quarti di finale per sorteggio, l’atleta del team Tarantini ha affrontato in semifinale Riccardo Belardini. Unanime il verdetto dei giudici. A giocare dalla parte di Dore anche le tecniche di striking, derivate dall’ottima Muay thai, e il solido ground and pound.

In finale il sassarese ha poi affrontato Simone Todari, che vantava un record di 10 vittorie di cui ben 5 prima del limite. Matteo Dore, però, non si è fatto intimorire dalla differenza di esperienza e si è imposto con padronanza e personalità per tutto l’incontro, portando subito l’avversario a terra dopo una splendida fase di percussione. Una volta atterrato l’avversario lo ha tenuto al suolo per tutta la durata del match, con alcuni tentativi di sottomissione.

LEGGI ANCHE:  Arriva il Lucca, Giovanna Pertile e Sierra Calhoun: "Sfida importante in chiave playout".

Da segnalare anche l’esordio del sassarese Morgan Capocci che al debutto, negli ottavi di finale, ha vinto con una splendida ghigliottina al primo round contro Francesco Santomo. Si è dovuto arrendere, invece, al più esperto Alex Turcato che ha fatto suo il torneo.