Mobilità internazionale, Uniss: oltre 500mila euro per l’International Credit Mobility.

L’Università di Sassari incrementa, per i prossimi due anni accademici, le opportunità di mobilità internazionale a favore di studenti, docenti e staff, grazie all’assegnazione da parte dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ di circa 512mila euro per i progetti di International Credit Mobility (ICM).

Una misura del programma Erasmus+ finalizzata a promuovere le mobilità per studio, tirocinio, docenza e formazione da e verso le università situate nei Paesi partner del Programma, al fine di accrescere l’attrattività degli atenei, favorire il processo di internazionalizzazione delle istituzioni coinvolte e creare nuove opportunità di scambio in tutto il mondo.

I progetti finanziati all’Università di Sassari, di durata biennale, sosterranno la mobilità in ingresso e in uscita di studenti e staff da e verso Tunisia, Albania, Libano, Uruguay, Vietnam, Brasile e Federazione Russa.

LEGGI ANCHE:  Uniss. Arrivati i 3 rifugiati eritrei vincitori delle borse di studio universitarie.

Per la Tunisia, saranno coinvolti il dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica (nell’ambito del double degree in Pianificazione e Politiche per la Città, l’Ambiente e il Paesaggio) il dipartimento di Medicina Veterinaria e il dipartimento di Agraria, che sostengono gli scambi, rispettivamente, con la Ecole Nationale d’Architecure et d’Urbanisme de Tunis della Université de Carthage, l’Ecole Nationale de Médicine Vétérinaire de la Université de la Manouba e l’Université de Sfax.

Per l’Albania, il dipartimento di Medicina Veterinaria e la Agricultural University of Tirana; per il Libano il dipartimento di Agraria e la Lebanese University; per l’Uruguay il dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali e la Universidad de la Republica; per il Brasile il dipartimento di Scienze Umanistiche e sociali e la Universidade Federal de Pelotas; per la Federazione Russa il dipartimento di Chimica e Farmacia e la ITMO University; per il Vietnam, il dipartimento di Scienze Biomediche e la Hue University of Medicine and Pharmacy, nell’ambito del Master in Medical Biotechnology giunto alla settima edizione.

LEGGI ANCHE:  Covid-19. Due decessi e 1853 positivi nell'ultima giornata in Sardegna.

Per Luciano Gutierrez, delegato rettorale all’Internazionalizzazione, Erasmus e Mobilità studentesche dell’Ateneo sassarese “tutti i progetti scaturiscono da una solida attività di cooperazione internazionale e mirano a favorire la costruzione di nuovi percorsi di studio internazionali, consentire lo scambio di conoscenze e l’acquisizione di competenze settoriali specifiche e contribuire al generale innalzamento della qualità dell’istruzione superiore”.