Mercato immobiliare. I dati del IV Trimestre 2019.

Nel quarto trimestre 2019, sono stati registrati 233.755 atti di compravendita per unità immobiliari, facendo registrare nel settore abitativo una variazione congiunturale positiva in tutte le aree geografiche del Paese e, rispetto al quarto trimestre 2018, le transazioni immobiliari aumentano complessivamente dell’1,5% (+1,7% per il settore abitativo, +1,2% per quello economico).

Il 94,0% delle convenzioni notarili stipulate, secondo i dati dell’Istat, riguarda trasferimenti di proprietà di immobili a uso abitativo (219.742) il 5,6% per uso economico (13.091) e lo 0,4% le convenzioni a uso speciale e multiproprietà (922).

Per l’abitativo, variazioni tendenziali positive si registrano in quasi tutte le ripartizioni geografiche del Paese – Sud (+4,5%) Nord-est e Isole (entrambi +2,1%), Nord-ovest (+1,1%) – ad eccezione del Centro
(-0,4%). Per l’economico, l’incremento ha interessato maggiormente il Sud (+6,6%) Nord-ovest (+2,5%) e le Isole (+1,3%) mentre Centro e Nord-est risultano in flessione (rispettivamente -3,4% e -0,7%).

LEGGI ANCHE:  Contratti nazionali: 33 quelli in attesa di rinnovo.

A livello di tipologia di comuni, si legge nella nota dell’Istat, il settore abitativo cresce nei piccoli centri (+3,1%) ed è sostanzialmente stabile nelle città metropolitane (-0,1%). Al contrario, il comparto economico registra un aumento nelle città metropolitane (+2,9%) e resta fondamentalmente invariato nelle piccole città (+0,1%).

Le convenzioni notarili per mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare (110.293) aumentano dello 0,4% rispetto al trimestre precedente e diminuiscono del 4,5% su base annua.

foto Antonio199cro commons wikipedia