Medici in affitto, Pierluigi Saiu: “L’ATS scorra le graduatorie e assuma i medici attraverso i concorsi”.

No all’esternalizzazione del pronto soccorso del San Francesco di Nuoro e all’ingaggio dei ‘medici in affitto’. Questa in sintesi la posizione del consigliere regionale della Lega, Pierluigi Saiu espressa nel corso della seduta in Consiglio regionale: “Prima di parlare di esternalizzazione e di medici in affitto ci sono altre soluzioni per potenziare la sanità nuorese: lo scorrimento delle graduatorie e l’assunzione di medici, infermieri e tecnici attraverso i concorsi – spiega il presidente della commissione Autonomia – Bisogna che sia chiaro il confine tra la politica e la gestione amministrativa: la prima dà gli indirizzi mentre i dirigenti devono trovare il modo di applicarli”.

“L’esternalizzazione del pronto soccorso del San Francesco – ha continuato Saiu – è un’ipotesi che non è stata condivisa né discussa con i rappresentanti del territorio e che, soprattutto, non si inquadra all’interno dell’indirizzo politico che punta a potenziare la sanità sarda con le assunzioni del personale attraverso i concorsi. Piuttosto che prospettare soluzioni non condivise, quindi, sarebbe meglio lavorare per dar seguito alle richieste che arrivano anche da Nuoro: chiamare, per esempio, i medici dalle graduatorie di Neurologia e di Cardiologia, bandire il concorso di Ortopedia e chiamare i tecnici di Radiologia che servono. Occorre – ha concluso il consigliere – un riequilibrio nell’assegnazione del personale, così come abbiamo chiesto in commissione, dando la priorità ai presidi che hanno carenze maggiori e all’interno di questi ai reparti più in difficoltà. È questo che deve fare l’ATS”.

LEGGI ANCHE:  No della Regione alla cessione dell'ENI ad Assemini.

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata