Manifattura Tabacchi, taglio del nastro per la mostra “Illusion: nothing is as it seems”.

Da domani e fino al 31 dicembre nei locali della Manifattura Tabacchi di Cagliari sarà allestita la mostra “Illusion: nothing is as it seems”, una mostra interattiva sulle illusioni dei sensi, inaugurata oggi dal sindaco – nonché assessore alla Cultura ad interim dopo il ritiro delle deleghe a Paola Piroddi – Paolo Truzzu.

“Una mostra che ha girato il mondo – ha ricordato il primo cittadino -, che dà rilievo internazionale alla città. Sono convinto potrà essere un elemento di attrazione per chi vuole venire a visitare Cagliari. In questo particolare momento in cui i luoghi dell’arte e della divulgazione si stanno fortunatamente riaprendo alla presenza dei cittadini, dà una visione di speranza verso il futuro prossimo”.

LEGGI ANCHE:  Cagliari, approvato il Piano Particolareggiato. Truzzu: "Prevista la realizzazione di strutture ricettive per studenti e spazi espositivi".

Tra rombi che diventano cubi, proiezioni olografie e altre 16 opere interattive di artisti provenienti da altrettanti Paesi del mondo, sarà possibile sperimentare i meccanismi del cosiddetto “inganno sensoriale”. Una mostra – co-prodotta dalla Science Gallery of Ireland ed il Trinity College di Dublino – capace di offrire una finestra privilegiata sulla capacita di percezione dei sensi umani, sorprendente e tutt’altro che convenzionale.

Nel corso della cerimonia di inaugurazione il sindaco ha infine ringraziato gli organizzatori della mostra, la Fondazione di Sardegna, rappresentata oggi dal direttore generale Carlo Mannoni, perché iniziative di questo tipo sanno dare “la possibilità di offrire ai giovani e a tutti i concittadini spazi dove poter avere sempre una maggiore condivisione, sviluppare la conoscenza, anche solo la curiosità rispetto all’arte, alla scienza e all’innovazione è uno dei temi su cui l’Amministrazione comunale di Cagliari sta già lavorando”.

LEGGI ANCHE:  Liberevento. Sabato arriva Alessandro Cecchi Paone.

E con il coinvolgimento della Regione Sardegna e con l’Università con cui il Comune sta già interloquendo, “uno degli obiettivi è di arrivare alla creazione di una vera e propria Cittadella della Scienza e della Tecnologia”, ha concluso il sindaco Truzzu citando i primati raggiunti dalla Sardegna nel campo della ricerca, sia a livello nazionale che internazionale.