M5S Sardegna, Tribunale di Cagliari: “Illegittima l’espulsione di Carla Cuccu”.

Oggi, il Tribunale di Cagliari, ravvisando l’illegittimità dell’espulsione dal M5S della consigliera regionale Carla Cuccu, ha disposto con decreto la sospensione dell’efficacia del provvedimento, accogliendo l’istanza cautelare presentata dagli avvocati Patrizio Rovelli e Lorenzo Borrè.

Una ‘misura punitiva’ emessa venti giorni fa dal capo politico ad interim del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi, attraverso un provvedimento del Comitato di Garanzia che, rigettando il reclamo proposto dalla consigliera avverso il provvedimento di sospensione, aveva aggravato la sanzione deliberandone l’espulsione. ‘Cartellino rosso’ – come emerge dalla nota della consigliera pentastellata – motivato sulla base di condotte generiche contrarie al movimento e deciso senza alcuna preventiva contestazione all’interessata, violando, così, i più elementari principi del diritto di difesa.

LEGGI ANCHE:  Villa Devoto: Enel presenta il piano di investimenti fino al 2030.