Lufthansa: la Commissione avvia indagine sugli aiuti di Stato per la ricapitalizzazione.

La Commissione europea ha avviato un’indagine per valutare se la ricapitalizzazione di 6 miliardi di euro a favore di Deutsche Lufthansa AG (“Lufthansa”) sia in linea con le norme UE sugli aiuti di Stato. La misura è stata inizialmente approvata il 25 giugno 2020 dalla Commissione ai sensi del quadro temporaneo COVID sugli aiuti di Stato , ma successivamente annullata lo scorso 10 maggio 2023. 

L’aiuto, si legge nella nota della Commissione, mirava a ripristinare la situazione patrimoniale e la liquidità di Lufthansa nella situazione eccezionale causata dal coronavirus.

La misura di aiuto tedesca era composta da una componente azionaria di 306 milioni di euro e da due componenti di strumenti ibridi, vale a dire la Silent Participation I di 4,7 miliardi di euro con le caratteristiche di uno strumento azionario non convertibile e la Silent Partecipation II di 1 miliardo di euro con le caratteristiche di uno strumento di debito convertibile.

LEGGI ANCHE:  Guerra in Ucraina: 100 milioni a titolo di aiuti di Stato per la Sardegna.

A seguito della sentenza del Tribunale, che ha stabilito che la misura di ricapitalizzazione concessa a Lufthansa non soddisfaceva diverse delle condizioni stabilite nel COVID Temporary Framework, la Commissione effettuerà ora un’indagine più approfondita per valutare ulteriormente la misura di ricapitalizzazione.