L’UE invia armamenti all’Ucraina per 450 milioni di euro.

L’Unione Europea ‘per la prima volta’ invierà aiuti militari a un Paese in guerra. La notizia, confermata ieri dalla Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen e dall’Alto Rappresentante, Josep Borrell, è sta commentata oggi dalla Sottosegretaria alla Difesa, Stefania Pucciarelli per la quale la ‘decisione’ dei 27 membri dell’UE rappresenta “un impegno di portata storica che si traduce nell’acquisto e nell’invio di armamenti per 450 milioni di euro a cui se ne aggiungono altri 50 per approvvigionare ulteriore materiale”. Risorse che andranno a sommarsi ai singoli stanziamenti dei Paesi Ue. Solo due giorni fa, infatti, l’Italia ha stanziato oltre 170 milioni per potenziare la presenza militare italiana nelle missioni Nato sul fronte Est dell’Europa.

LEGGI ANCHE:  Fruibilità delle politiche europee e discriminazione linguistica nell'UE.

“Una misura – rimarca Pucciarelli – che rafforza l’azione di deterrenza attiva dell’Alleanza ai confini con l’Ucraina per rispondere all’inaccettabile e ingiustificato atto di aggressione della Russia”.

foto © Portuguese Presidenct of the Council of the European Union 2021 – Gonçalo Delgado