Lavoro, Romina Mura: “Fine legislatura lascia aperte questioni sociali”.

“La tutela della maternità e della paternità sono stati al centro dell’impegno del Pd al Governo e in Parlamento, migliorando la flessibilità e la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Nella commissione Lavoro della Camera abbiamo svolto un’attività che ha avuto tra le sue priorità il riequilibrio delle disuguaglianze e la  difesa della parità delle condizioni di lavoratrici e lavoratori. Purtroppo la fine prematura della legislatura lascia aperte sul tavolo molte altre questioni rilevanti”. Lo afferma la presidente della commissione Lavoro della Camera, Romina Mura, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto legislativo legge 30 giugno 2022, n. 105, di “Attuazione della direttiva (UE) 2019/1158 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 giugno 2019, relativa all’equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori e i prestatori di assistenza.

LEGGI ANCHE:  Sanità in Sardegna, la replica della Mura: "Voto sia segnale a Solinas".

“Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale – aggiunge la parlamentare – entra a regime il congedo di paternità anche per i dipendenti pubblici e l’indennità di maternità per le lavoratrici autonome e libere professioniste. Altre norme integrano il perimetro degli aiuti alla genitorialità e – sottolinea Mura – si estende ai caregiver e alle persone con disabilità grave il diritto alla priorità per lo smart working e altre forme di lavoro flessibile”.

foto rominamura.it