Lavoro: istituito il tavolo del CNEL sul mismatch.

E’ stato istituito, presso il CNEL – il Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro è costituito -, il tavolo di lavoro sul mismatch tra domanda e offerta di lavoro, con l’obiettivo di coinvolgere i principali attori del campo e, cosa più importante, proporre soluzioni a sostegno della corrispondenza tra imprese e lavoratori nel mercato di lavoro italiano.

Una missione non facile soprattutto sul tema dell’integrazione dei percorsi formativi di scuole, Università e Academy aziendali con le buone pratiche territoriali, rappresentate anche dal Terzo settore.

Leggendo tra le righe, il Cnel ipotizza di muovere in due direzioni: la realizzazione di un laboratorio sull’orientamento dei giovani, che possa diventare un modello in grado di indirizzare le scelte dei ragazzi e delle ragazze del nostro Paese e la realizzazione di un laboratorio di Metaversity, con l’obiettivo di integrare in tempi e modalità più esperienziali le nuove competenze digitali.

LEGGI ANCHE:  Giovani e Pnrr, Tiziano Treu: "Consulta nazionale giovanile al CNEL".

Mismatch, secondo il presidente Tiziano Treu, causato dall’asimmetria delle competenze dei giovani italiani: “Le aziende – evidenzia – non trovano profili adeguati alle loro esigenze. Un tema delicato, che potrebbe ulteriormente complicarsi con le necessità derivanti dagli investimenti del Pnrr”. Da qui l’urgenza per il numero uno del CNEL, di avviare un grande progetto di re-skilling, al fine di evitare che tante persone, in possesso di competenze in parte superate, rischino di essere espulse dal mercato del lavoro.

Il lavoro del tavolo, ricordano dal CNEL, sarà itinerante e prevederà una cabina di regia e un gruppo di esperti.

foto niekverlaan da Pixabay.com

LEGGI ANCHE:  Turismo, Gianni Chessa: "Dall'Europa 53 rotte verso Cagliari".