“La voce della tua generazione”, Samsung prova a coinvolgere la Generazione Z.

Samsung Electronics Italia lancia il nuovo progetto di formazione e inclusione sociale per i giovani “La voce della tua generazione” che, nei prossimi giorni, vedrà coinvolti dieci giovani dai 15 ai 18 anni nello sviluppo e realizzazione di un podcast che, attraverso la condivisione di storie ed esperienze, dia voce alla GenZ.

L’epoca densa di incertezze che stiamo vivendo, sta generando un progressivo disagio soprattutto tra le nuove generazioni, evidenziano dall’ezienda. Secondo l’Istat (Fonte: Report Benessere equo e sostenibile) è raddoppiata la percentuale di adolescenti che si dichiarano insoddisfatti e si trovano in una condizione di scarso benessere psicologico: dal 3,2% del 2019 al 6,2% del 2021. Sarebbero invece circa 100.000 i giovani in Italia che soffrono di Hikikomori, ovvero coloro che decidono di ritirarsi dalla vita sociale per lunghi periodi, rinchiudendosi nella propria camera, senza aver nessun tipo di contatto diretto con il mondo esterno, talvolta nemmeno con i propri genitori (fonte: Associazione Nazionale Hikikomori Italia).

In questo scenario di crescente malessere tra gli adolescenti, Samsung vuole fare la propria parte e contribuire a dare voce alla GenZ, affinché i più giovani, attraverso il racconto di se stessi e la condivisione di storie ed esperienze, possano supportare i propri coetanei in difficoltà, dare voce ai bisogni di una generazione e farsi portavoce di messaggi positivi.

LEGGI ANCHE:  Pubblicità occulta, Stefano De Martino e Cecilia Rodriguez sotto la lente d'ingrandimento dell'Antitrust.

A partire da oggi fino al 2 ottobre, Samsung è alla ricerca dei dieci ragazzi che, dopo una serie di training e formazione ad-hoc, svilupperanno e realizzeranno gli episodi del podcast.

“Con questo progetto vogliamo offrire alla Generazione Z la possibilità di esprimersi in un modo diverso, senza quei filtri da cui siamo sempre più circondati online. La voce è infatti uno strumento inclusivo che permette a ciascuno di noi di esprimersi senza l’ausilio di sovrastrutture o maschere”, ha commentato Anastasia Buda, Corporate Citizenship & Internal Communication Manager di Samsung Electronics Italia. “Samsung da anni sostiene le nuove generazioni e, attraverso le tecnologie ed iniziative formative dedicate, le aiutiamo a realizzare il loro pieno potenziale. Tutti i programmi educativi di Samsung sono studiati per promuovere esperienze di apprendimento inclusive e di qualità affinché tutti possano essere cittadini digitali consapevoli e pionieri di un cambiamento sociale positivo”.

LEGGI ANCHE:  Covid-19: 1064 positivi e 5 decessi nelle ultime 24 ore.

Testimonial di eccezione del progetto sarà Giulia Stabile, ballerina e talento della ventesima edizione di Amici, che con la danza è riuscita a esprimere appieno se stessa e a raccontare la sua storia e che ha recentemente prestato la propria voce per un piccolo cameo nel doppiaggio di un film d’animazione: “Ho imparato che essere se stessi è davvero importante, come potersi raccontare per quello che si è. A volte basta solo trovare il modo giusto per farlo. Il mio, per esempio, è la danza. Per molti altri è la voce”.

L’iniziativa è aperta a tutti i giovani in Italia dai 15 ai 18 anni di età. Per partecipare occorre inviare entro il 2 ottobre 2022 un elaborato in formato testuale e un audio di 90 secondi che racconti il proprio quotidiano, ciò che rende felici e ciò che, invece, preoccupa di più, i temi che più stanno a cuore alla GenZ e le motivazioni per cui ci si candida a essere la voce della nuova generazione.

LEGGI ANCHE:  Politiche Giovanili: il formatore sardo Jan Lai nominato componente del tavolo di lavoro dell'Agenzia Nazionale Giovani.

Tra tutte le storie candidate, nel mese di ottobre, saranno selezionate quelle di dieci giovani che parteciperanno ad un percorso formativo, tenuto da mentor Samsung.

Il ciclo di attività, composto da lezioni teoriche e pratiche che si svolgeranno nel mese di novembre, porterà i giovani selezionati ad apprendere teorie e tecniche di come scrivere e gestire la realizzazione dei contenuti per un podcast e includerà anche momenti di riflessione e dibattito su tematiche legate al mondo adolescenziale e alle sue dinamiche.

Il progetto, incentrato su un processo di formazione, ma anche di coaching, consentirà, inoltre, ai ragazzi di acquisire importanti competenze in ambito digitale e soft skills che li aiuterà nel loro percorso di studi futuro.

Il podcast rivolto ai giovani sarà quindi interamente pensato, ideato, scritto e raccontato da loro e sarà online a partire da gennaio 2023 sul sito web di Samsung e sui suoi canali social. L’iniziativa è completamente gratuita, incluse spese di viaggio, vitto e alloggio, previste per le lezioni pratiche e gli eventi.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata