La lotta del Comune di Sassari contro il degrado ambientale.

A Sassari è lotta al degrado, come dimostrato dalle sanzioni comminate dalla Polizia locale attraverso il nucleo ambientale. Soltanto nell’ultimo mese, infatti, grazie alle foto-trappole posizionate in 10 zone del territorio comunale, sono state multate 52 persone per aver violato le regole sul conferimento dei rifiuti. Nel centro storico, ancora, gli agenti della stazione mobile hanno invece multato due cittadini per le condizioni fatiscenti dei propri immobili, tali da compromettere l’incolumità pubblica, mentre le guardie zoofile, coordinate dal Comando di via Carlo Felice, dall’inizio della loro attività (a luglio), hanno già elevato 118 sanzioni, tra mancata raccolta di deiezioni canine, animali non microchippati o non custoditi come previsto dalle norme vigenti.

LEGGI ANCHE:  Sassari. Sequestrate due discariche abusive

Dai 74868 fotogrammi esaminati dal nucleo ambientale, e grazie alle 183 visure fatte al registro pubblico automobilistico, sono state individuate, inoltre, 22 persone residenti nei comuni limitrofi (da Alghero a Ossi, da Castelsardo a Borutta e Porto Torres), per aver conferito impropriamente i loro rifiuti nel Comune di Sassari. Sono sedici, confermano dalla Polizia municipale di Sassari, i trasgressori immortalati dalle foto-trappole acquistate dal settore Ambiente per l’abbandono dei rifiuti al suolo e l’utilizzo di bustoni neri colmi di immondizia.

Un’altra importante attività contro il degrado è garantita dalla verifica dello stato di abbandono degli immobili del centro storico. Una criticità che, oltre ad aumentare il senso di degrado, può causare notevoli rischi per l’incolumità delle persone e delle auto.

LEGGI ANCHE:  Turismo, Franceschini, bonus vacanze funziona, superati 400 mila bonus erogati.