Inammissibile il ricorso dei medici No Vax contro l’Ordine dei Medici.

Un’ordinanza emessa dal Tribunale di Sassari ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato da quattro medici contro l’Ordine territoriale (rappresentato dall’avvocato Giuseppe Bassu), “reo” di averli sospesi in quanto non vaccinati. Il giudice Ada Gambardella ha rigettato la richiesta di sospendere il provvedimento emesso dall’Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli Odontoiatri della provincia di Sassari, costretto a procedere d’ufficio nei confronti dei colleghi che non avevano rispettato le disposizioni previste dallo Stato sui vaccini contro il Covid.

Il giudice non ha accolto la richiesta di sospensione del provvedimento emesso dagli uffici di via Cavour, sede dell’Omceoss, ritenendo di non poterlo annullare o revocare, e neppure di dover trasmettere gli atti alla Corte Costituzionale in quanto la disposizione applicata era in linea con la normativa nazionale.

LEGGI ANCHE:  Coronavirus. La regione potenzia la dotazione di dispositivi di protezione

“Sanzionare un collega non crea consenso, ma significa avere il rispetto dello Stato – ha dichiarato il presidente dell’Ordine provinciale, Nicola Addis -. Le norme sono chiare e gli Ordini professionali non sono solo enti che distribuiscono benemerenze, ma un pezzo dello Stato che funziona”. 

Si resta ora in attesa della decisione sul reclamo presentato dall’Ordine al collegio del tribunale di Tempio contro il provvedimento d’urgenza che, in primo grado, aveva invece riammesso in servizio un medico non vaccinato.