Giovani sassaresi donano quattro tablet per connettere pazienti e familiari.

Quattro tablet per quattro reparti, per dare ai pazienti ricoverati la possibilità di dialogare, in videochiamata, con i loro parenti all’esterno. Li hanno consegnati all’Aou Sassari alcuni ragazzi del sassarese.

Una iniziativa, come ricordato dai donatori, per ridurre le distanze tra pazienti e parenti prodotte dal Covid.

Aou Sassari
Aou Sassari, la consegna dei tablet.

“Vi ringraziamo per la sensibilità verso i nostri pazienti – ha detto il direttore della Clinica chirurgica, Alberto Porcu – un utile strumento per superare anche la fase di ‘isolamento’ che i degenti, a causa delle restrizioni del Covid, spesso vivono con sofferenza”.

LEGGI ANCHE:  Enac pubblica i dati del traffico 2020: -72,5% rispetto al 2019.