Giovani e solidarietà. “A scuola con l’Avis” arriva al G.M Angioy.

Essere utili agli altri. Una consuetudine ormai consolidata da parte dei giovani dell’Istituto tecnico industriale G.M. Angioy di Sassari che, spiegano dall’Aou di Sassari, “ormai da qualche anno rispondono all’appello per la donazione del sangue”.

La raccolta sangue, inserita all’interno del progetto “A scuola con l’Avis”, ricordano dall’Aou “è stata un vero successo e ha visto partecipare numerosi studenti e professori”. In particolare, al termine dei prelievi, sono state 30 le sacche di sangue raccolte dagli operatori sanitari dell’Avis provinciale, ma le adesioni sono state superiori.

Tra i protagonisti della giornata i giovani studenti dell’istituto, tra i quali Amedeo: “Penso che donare il sangue sia importante. Sono diventato maggiorenne il 5 novembre scorso e ho deciso subito di donare perché so che il sangue a disposizione non è sufficiente”.

LEGGI ANCHE:  Giovani e Politiche 2022: si va verso l'astensionismo a doppia cifra.

“Possono donare il sangue i soggetti di età compresa tra i 18 e i 65 anni e in buone condizioni di salute – hanno spiegato i promotori dell’iniziativa -. Inoltre, possono donare il sangue anche i soggetti che, guariti, hanno avuto il Covid-19. Se i donatori hanno donato fino ai 65 anni e godono di buona salute, possono continuare a donare fino a 70 anni. Le donne possono donare due volte l’anno in età fertile mentre dopo la menopausa possono farlo due volte l’anno, gli uomini quattro volte l’anno a prescindere dall’età. Per le prenotazioni – concludono – i donatori possono chiamare, dalle 8 alle 14, i numeri 079 20.61.462 oppure 079 20.61.496. Dalle 15 alle 19 possono telefonare allo 079 20.61.625″.

LEGGI ANCHE:  Il pub diventa palco. 6 artisti sardi nella miniserie 'BrewBay Live House'.