Gaza: nuovi voli umanitari per la popolazione colpita.

Oggi sono decollati da Ostenda (Belgio) e Dubai (Emirati Arabi Uniti) due nuovi voli del ponte aereo umanitario dell’UE per la popolazione di Gaza, che trasportavano quasi 115 tonnellate di aiuti umanitari ad Al-Arish (Egitto), vicino al valico di frontiera di Rafah.

Il commissario responsabile per la gestione della crisi, Janez Lenarcic , si è recato oggi sul posto per vedere il carico consegnato dai partner umanitari Medici del mondo (MdM), dal Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (UNFPA) e dai rappresentanti della Francia, che stanno donando beni medici umanitari essenziali. le forniture che saranno trasportate da Ostenda con un volo organizzato dalla piattaforma di coordinamento UE-Federazione internazionale delle società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC).  

LEGGI ANCHE:  La Commissione adotta 32 procedure d'infrazione.

Il carico proveniente da Dubai trasporterà articoli logistici come frigoriferi e container, un elemento cruciale per il trattamento degli aiuti in arrivo in Egitto e Gaza. Questi articoli sono stati acquistati dall’UE e donati al Programma alimentare mondiale (WFP) per rafforzare la capacità logistica della Mezzaluna Rossa egiziana e facilitare le operazioni di soccorso nella regione.

Ciò porta a 8 il numero dei voli umanitari dell’UE diretti a Gaza nelle ultime settimane, trasportando più di 320 tonnellate di forniture umanitarie.

Inoltre, considerati gli enormi bisogni umanitari nella Striscia di Gaza, si stanno preparando ulteriori voli in stretta collaborazione con il Deposito di Risposta Umanitaria delle Nazioni Unite (UNHRD) e altri partner umanitari per trasportare ulteriori aiuti, compresi articoli di emergenza dalle scorte di emergenza dell’UE a Dubai e Brindisi. 

LEGGI ANCHE:  Ucraina: 175 milioni per l'accoglienza invernale.

foto Parlamento europeo