Frodi in Ue, OLAF: “Oltre 1,2 miliardi di euro irregolari”.

Nel 2023, le indagini dell’Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF) hanno stabilito che oltre 1,2 miliardi di euro del denaro dei contribuenti dell’UE sono stati spesi in modo irregolare.

Oltre ai fondi dell’UE finiti nelle mani sbagliate, l’OLAF ha seguito i flussi di denaro alimentati da contrabbandieri, contraffattori e frodatori doganali, contribuendo a far rispettare le misure e le sanzioni a difesa dell’UE.

Nel suo ultimo report, in particolare, l’OLAF, ha raccomandato il recupero di 1,04 miliardi di euro nel bilancio dell’UE e ha confermato la chiusura di ben 265 indagini nei vari Paesi Ue, segnalando 79 casi di illeciti penali alla Procura europea (EPPO).

LEGGI ANCHE:  Ue. La produzione di birra torna ai livelli pre-pandemia.

L’OLAF ha poi rimarcato che nell’utimo anno si è assistito a un aumento delle frodi e delle irregolarità a danno dei contribuenti europei.

foto OLAF ec.europa.eu