Fervono i preparativi per la 366a Festa di Sant’Efisio, Paolo Truzzu: “A breve il calendario degli eventi”.

Preparativi in corso per la 366 edizione della Festa di Sant’Efisio che quest’anno, salvo imprevisti, si svolgerà nelle consuete modalità, come ricordato oggi dal primo cittadino Paolo Truzzu: “Ci siamo abituati negli ultimi due anni a una festa intima, raccolta dove i nostri concittadini hanno dimostrato prudenza e senso di responsabilità ma – prosegue – quest’anno sentiamo l’esigenza di organizzare la festa come l’abbiamo sempre conosciuta. Siamo in attesa degli ultimi dettagli da parte del Comitato di pubblica sicurezza che dovrebbe riunirsi la prossima settimana e poi saremo in grado di dare un calendario dettagliato di eventi e iniziative”.

“Un’emozione fortissima” ha evidenziato l’assessore Alessandro Sorgia: “Questa sarà la prima edizione con i fedeli da quando mi è stato conferito il mandato, la vera novità di quest’anno che mi sento di anticipare è che il Santo avrà una scorta d’eccezione: cinque binomi di cavalieri e cavalli militari del Centro Ippico Militare del Comando Militare Esercito Sardegna che indosseranno per l’occasione l’uniforme storica del disciolto Reggimento “Cavalleggeri di Sardegna”.

Presentazione 366 Sant'Efisio, foto Sardegnagol riproduzione riservata / Marina Federica Patteri
Presentazione 366 Sant’Efisio, foto Sardegnagol riproduzione riservata / Marina Federica Patteri

Non si sbilancia Alessandro Cossa, Dirigente responsabile dell’area attività produttive e turismo, che parla di organizzazione “sottotraccia” a voler evidenziare il lavoro certosino degli uffici amministrativi. Sempre nelle parole del Dirigente, le cifre dell’impegno economico della festa: circa 527 mila euro.

LEGGI ANCHE:  Franco Battiato – La Voce del Padrone: il film di Spagnoli arriva nell'Isola.

“Ci siamo sempre fatti trovare pronti, almeno per quanto riguarda l’aspetto religioso – spiega Andrea Loi, Presidente dell’Arciconfraternita del Gonfalone, e, anche quest’anno il voto si scioglierà portando il Santo lungo il tradizionale pellegrinaggio”.

Ringraziando chi negli ultimi due anni ha garantito l’organizzazione e la comunicazione dell’eccezionalità dell’evento e ha portato Sant’Efisio nelle case dei cittadini sardi, il sindaco Paolo Truzzu ha rinnovato l’invito alla settimana prossima quando, una volta riunito il Comitato per la Sicurezza, sarà possibile presentare con la partecipazione dei sindaci dei comuni coinvolti nelle tappe del pellegrinaggio, il calendario definitivo, l’elenco dei gruppi che parteciperanno alla festa e le modalità per accedere agli spazi riservati al pubblico.

LEGGI ANCHE:  Florinas in Giallo. Cala il sipario con l'inchiesta AMEN di Massimiliano Coccia.

Anche quest’anno, concludono dal Comune di Cagliari, la Festa di Sant’Efisio godrà del patrocino della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata /Marina Patteri