Enti Locali, bocciata l’impugnazione del Governo, Antonello Peru: “Vittoria storica”.

“È una vittoria storica che riconosce le nostre ragioni ma soprattutto la nostra autonomia”. Così, oggi, Antonello Peru, esponente del gruppo UDC-Cambiamo!-Italia Viva, ha commentato la decisione della Corte Costituzionale in merito al ricorso del Governo nazionale che aveva chiesto l’impugnazione dell’articolo 6 della Legge regionale n. 7 del 2021 (“Riforma dell’assetto territoriale della Regione”) che ha istituito sei Province (Nord-Est, Nuoro, Ogliastra, Oristano, Medio Campidano e Sulcis Iglesiente) e le due Città metropolitane di Cagliari e Sassari.

“Ora – ricorda Peru – grazie a questa pronuncia potremo applicare finalmente la Riforma degli Enti Locali, fortemente voluta dai sardi e approvata dalla massima assemblea regionale. Chiediamo però con forza che il Governo nazionale si faccia carico delle pesanti conseguenze economiche che sono derivate alla Città Metropolitana di Sassari. A causa dell’impugnazione infatti le è stata preclusa la possibilità di accedere ai bandi esclusivamente riservati alle Città Metropolitane. Bandi per centinaia di milioni di euro a cui tutte le altre 14 Città Metropolitane hanno potuto partecipare”.

LEGGI ANCHE:  Acquisto dpi. I Progressisti chiedono approfondimenti.

Tra i primi effetti immediati, auspicati dal consigliere regionale, ci dovrà essere il riconoscimento dell’istituzione della Città Metropolitana di Sassari da parte del Governo nazionale, il suo inserimento nel nuovo programma operativo PON Metro 2021-2027 e nominare un commissario liquidatorio per traghettare beni, servizi e personale dalla Provincia di Sassari alla Città Metropolitana.