Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Disagio Giovanile a Nùoro, Natascia Demurtas: "Basta passerelle, il comune pensi ai giovani". - Sardegnagol

Disagio Giovanile a Nùoro, Natascia Demurtas: “Basta passerelle, il comune pensi ai giovani”.

“A Nuoro da troppo tempo stiamo facendo i conti con il disagio giovanile. È arrivato il momento di intervenire con concretezza e urgenza, la Giunta comunale presenti specifiche proposte progettuali per combattere i problemi che affliggono i giovani nella nostra città”. Questo l’appello della capogruppo PD a Nuoro Natascia Demurtas, in vista del prossimo consiglio comunale che vede all’ordine del giorno della prossima convocazione del 26 aprile anche la discussione sul tema del disagio giovanile: una piaga sempre più grave all’interno della comunità nuorese.

“Il benessere di una comunità passa dal benessere dei giovani – ricorda Natascia Demurtas –, il disagio giovanile è un campanello d’allarme per tutti e deve essere affrontato facendo rete dalle istituzioni, dalla scuola, dagli enti locali. L’obiettivo è aiutare a crescere dei cittadini consci dei propri diritti e doveri e dei propri talenti che possono spendere a beneficio di tutta la comunità. Per questo, come Amministrazione, è doveroso stare a fianco delle famiglie per combattere il disagio giovanile, sviluppando in rete con altre istituzioni una serie di servizi contro la dispersione scolastica, affrontando temi come il cyberbullismo, l’uso di droghe e alcool, l’utilizzo consapevole delle nuove tecnologie, ideando progetti di formazione rivolto ai giovani con l’obiettivo di fornire opportunità di crescita, valorizzazione e professionalizzazione per le nuove generazioni”.

LEGGI ANCHE:  Nomine nelle ASL, LeU Sardigna: "Chiarezza sulla legittimità dell'attribuzione delle funzioni".

“Mi auguro – prosegue Demurtas riferendosi alla prossima convocazione del Consiglio comunale di Nuoro – che non si tratti della solita passerella mediatica, ma che possano emergere delle decisioni concrete, al fine di intervenire sulle numerose problematiche che riguardano i nostri giovani, coloro che rappresentano il vero futuro della società”.

foto natasciademurtas/Facebook