Disabilità nell’Isola, 120 milioni per i piani di sostegno.

Con l’approvazione di una nuova delibera di Giunta sono stati definiti i criteri di riparto delle risorse per le disabilità gravi per gli enti locali, stabiliti tempi e modalità per l’attivazione dei nuovi piani personalizzati, oltre allo stanziamento di 120 milioni di euro per il Fondo regionale per la non autosufficienza.

Un provvedimento che dovrebbe garantire la continuità per il 2023 e il 2024 di tutti i piani personalizzati di sostegno a favore delle persone con disabilità grave (Legge 162 del 1998) attivi al 31 dicembre 2022.

“Nell’ultimo anno – ha ricordato l’assessore Mario Nieddu – sono stati attivati piani personalizzati per circa 41 mila persone con disabilità grave, il 77% in continuità con l’anno precedente. Partendo dalla richiesta dell’utenza, parliamo prevalentemente di assistenza domiciliare e di servizi socio educativi e, in misura minore, di pianificazione di attività sportive o di socializzazione, di inserimenti in centri diurni e di soggiorni temporanei in strutture. Le risorse in campo e il continuo lavoro per migliorare e semplificare l’accesso e la fruibilità dei piani personalizzati testimoniano, ancora una volta, la grande attenzione di questa amministrazione per i temi legati alla disabilità”.

LEGGI ANCHE:  Cure domiciliari, Speranza: "Intesa per servizi avanzati e omogenei in tutto il Paese".

foto Sardegnagol, riproduzione riservata