Dipartimento per le Politiche Europee: lunedì un incontro con gli studenti sul futuro dell’Europa.

Sensibilizzare la cittadinanza sul dibattito in corso sull’avvenire dell’Europa e aprire una riflessione con i giovani per raccogliere le loro idee e proposte da trasmettere alle istituzioni europee. Sono gli obiettivi di “Incontriamoci a Pavia” che si svolgerà lunedì 14 marzo 2022 presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Pavia. Si tratta del sesto appuntamento (dopo Venezia, Milano, Bologna, Lecce, Teramo) del ciclo di eventi sul territorio promossi dal Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dedicati alla Conferenza sul futuro dell’Europa.

Organizzato dall’Università degli Studi di Pavia, in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea e con l’Ufficio di Roma del Parlamento europeo e la partecipazione del Movimento Federalista Europeo e Insieme per la Conferenza sul Futuro dell’Europa, “Incontriamoci a Pavia” si apre alle 10:15 con i saluti istituzionali di Francesco Svelto, Rettore dell’Università degli Studi di Pavia, Fabrizio Fracassi, Sindaco di Pavia, Diana Agosti, Capo del Dipartimento per le Politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Carlo Corazza, Direttore dell’Ufficio del Parlamento europeo in Italia, Massimo Gaudina, Capo della Rappresentanza della Commissione europea a Milano.

LEGGI ANCHE:  "L'Europa nelle tue mani". Il concorso del Dipartimento per le Politiche europee per gli studenti italiani.

Sono previsti gli interventi di Benedetto Della Vedova, Sottosegretario al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (da remoto), degli europarlamentari Brando BenifeiAngelo CioccaMassimiliano Salini e Patrizia Toia, Parlamentare europeo, del senatore Alessandro Alfieri, del deputato Matteo Bianchi, di Nicola De Cardenas, Presidente di Assolombarda Pavia, e dei Segretari generale CISL Pavia Elena Rita Maga e CGIL Pavia Debora Roversi.

Nel pomeriggio, “Incontriamoci a Pavia” prosegue con un workshop che coinvolgerà studenti e studentesse moderato da docenti e da rappresentanti della Gioventù federalista europea che si concluderà con la elaborazione del ‘documento di idee e proposte’. Il documento sarà caricato sulla piattaforma multilingue della Commissione europea dedicata alla Conferenza quale contributo di “Incontriamoci a Pavia” al dibattito in corso.

LEGGI ANCHE:  Le risorse europee a supporto della decarbonizzazione dell’industria europea

In contemporanea all’incontro, l’Università ospita fino al 17 marzo 2022 “L’Italia in Europa – L’Europa in Italia”, la mostra multimediale e interattiva del Dipartimento per le Politiche Europee che racconta in oltre 400 foto e 29 video sia i momenti salienti dell’integrazione europea e l’azione dell’Italia sia gli eventi mondiali e gli avvenimenti di costume e società che hanno caratterizzato questi 65 anni di storia.