Dinamo. Presentata la maglia special edition.

La Dinamo Banco di Sardegna si prepara a disputare la nona Final Eight della sua storia, in scena dall’11 al 14 febbraio al Mediolanum Forum di Assago. Una partecipazione speciale che richiede una maglia special edition, presentata questa mattina, nella sala conferenze di Palazzo Ducale del Comune di Sassari.

Oggi, a fare gli onori di casa per il comune c’era l’assessora alla cultura e allo sport Rosanna Arru: “Siamo felici di ritrovarci per un’occasione importante e ringraziamo chi ci dà l’opportunità di questa ripartenza, in particolare Stefano Sardara, presidente della Dinamo Banco di Sardegna, Fabio Madau, presidente dell’Intergremio, e Raimondo Rizzu, presidente rete macchine a spalla italiane. Siamo felici di poter mettere insieme due delle cose che ci rendono più orgogliosi nel rappresentare questa città: i Candelieri e la Dinamo, uniti in una maglia bellissima, che ci rappresenta, ci porta fuori dalla Sardegna ancora una volta, con la nona partecipazione alla Final Eight del club. Non potevamo chiedere di più per farci conoscere e portare fuori dalla Sardegna la nostra tradizione e ringrazio chi ha reso possibile questa iniziativa, con l’auspicio possa rappresentare una ripartenza per tutti, per la nostra città, per la Sardegna”.

LEGGI ANCHE:  Post partita, Edoardo Casalone: "Ora andiamo a Cantù per giocarci il quarto posto".

Nel corso della presentazione è intervenuto il numero uno della Dinamo, Stefano Sardara che ha presentato in esclusiva la maglia che rappresenta i Candelieri, simbolo della città di Sassari: “Devo ringraziare l’assessora e i due presidenti che rappresentano quella che da sassarese è un’istituzione perché La Faradda è parte essenziale della nostra esistenza: io ho avuto il privilegio di vivere la vestizione negli anni scorsi, che è un vero rito, non solo una festa, dove secondo me si comprende il significato più profondo dei Candelieri. Il lavoro fatto insieme al Comune e ai presidenti di Intergremio e Rete delle macchine a spalla è stato un modo per ricordare le nostre origini: dopo anni a celebrare le bellezze della Sardegna in questo momento di ripartenza dopo il Covid abbiamo deciso di ripartire dalle nostre origini. Questa storia la vogliamo raccontare nei prossimi mesi in maniera coordinata con le associazioni, dando ai Candelieri il giusto rilievo”.

LEGGI ANCHE:  Fermata d'arresto dei giganti al PalaDesio.

Partendo dal profondo tema identitario che lega a doppio filo la Dinamo e la Sardegna, la special edition ideata in occasione della Frecciarossa Final Eight 2021 dagli uffici marketing e comunicazione del club, in collaborazione con lo sponsor tecnico Eye Sport, rappresenta il naturale prosieguo del tema del calendario ufficiale Sardegna tutto l’anno. Il racconto di una Sardegna inedita e da scoprire, che si declina nelle acque cristalline che circondano tutta l’isola ma anche in un immenso patrimonio archeologico, di bellezze architettoniche e culturali, di festival e peculiarità enogastronomiche, di inedite attività all’aria aperta come trekking, arrampicata o snorkeling. A questo elenco si aggiunge le ricchezze rappresentate dalla tradizione e dal culto, con le numerose feste in giro per tutta la Sardegna che rappresentano momenti unici in cui fede, passione e identità si uniscono.

LEGGI ANCHE:  Dinamo Women, Antonello Restivo: "Consapevolezza nei nostri mezzi".

Una di queste ricorrenze non può che essere la discesa dei Candelieri, simbolo della città di Sassari ed emblema di quelle feste di popolo dalla ultracentenaria tradizione, disseminate in tutta l’isola, come il Redentore, Sant’Efisio, la Sartiglia, la Cavalcata sarda.

Il roster al completo, il più isolano di sempre con tre sassaresi e cinque sardi in tutto, insieme a coach Gianmarco Pozzecco vestiranno ancora una volta i panni di naturali ambasciatori dell’Isola, durante la Final Eight in programma al Mediolanum Forum di Assago.