Coronavirus, Mario Nieddu: “In Sardegna attrezzature e mezzi adeguati”

L’Assessore alla Sanità della Regione Sardegna, Mario Nieddu, in risposta ai dubbi sollevati dai consiglieri regionali d’opposizione sulle dotazioni del sistema sanitario dell’Isola, ha voluto fare il punto sulle misure a tutela dei cittadini contro la diffusione dell’infezione da Coronavirus: “La Sardegna è dotata di tutti i mezzi e le attrezzature adeguate al trasporto di persone per cui si renda necessario il trasferimento verso qualunque struttura sanitaria dell’Isola in seguito a segnalazione di sospetta infezione da Coronavirus. I dispositivi di protezione individuale utilizzati dal personale sanitario, così come le bio-bag per mettere in sicurezza il paziente durante il trasporto, sono gli stessi indicati dal protocollo nazionale e previsti dall’Isitituto superiore di sanità e dal ministero”. Lo dice l’assessore della Sanità, Mario Nieddu, in merito ai dubbi sollevati dai consiglieri regionali d’opposizione sulle dotazioni del sistema sanitario dell’Isola per far fronte all’emergenza. “I consiglieri d’opposizione forse non si sono resi conto che in Sardegna sono già stati eseguiti trasferimenti di questo tipo, in conformità al protocollo d’emergenza per i casi sospetti di infezione da Coronavirus. Essere distratti però non giustifica un atteggiamento che, specie in un momento delicato come questo, richiederebbe più attenzione e maggiore responsabilità. In Sardegna abbiamo le dotazioni, le persone e strutture adeguate. Diffondere allarmismo ingiustificato non aiuta i cittadini, né i professionisti impegnati a tutto campo per garantire la sicurezza dei sardi”.

“La situazione in Sardegna è sotto controllo. L’Unità di crisi e le strutture sanitarie dell’Isola, già da diverse settimane, sono pronte a intervenire applicando tutte le misure necessarie a ogni evenienza. Nei casi sospetti che si sono presentati l’applicazione dei protocolli previsti è stata tempestiva a dimostrazione che la macchina dell’emergenza funziona. L’evoluzione della situazione nel Paese e a livello internazionale è seguita con la massima attenzione. Attualmente non sono previsti ulteriori interventi, ma i canali con il ministero e l’Istituto superiore della Sanità sono costantemente aperti e siamo pronti a implementare le misure adottate in qualsiasi momento e in tempi rapidi qualora fosse opportuno. Anche sul piano della comunicazione continueremo a informare i cittadini in maniera puntuale e corretta, per evitare allarmismi inutili e dannosi”.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata.

LEGGI ANCHE:  Air Italy, lavoratori licenziati. Alessandra Zedda: "Governo convochi Regioni e sindacati".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.