Consiglio regionale: mercoledì l’elezione dei 3 delegati per il Quirinale.

Il Consiglio regionale si riunirà mercoledì 12 gennaio 2022 alle ore 11 per l’elezione dei tre delegati regionali che parteciperanno alle votazioni per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica.

Nella Costituzione – agli articoli 83, 84 e 85 – sono indicate le procedure per l’elezione del presidente della Repubblica. In particolare, 30 giorni prima della scadenza del mandato, il presidente della Camera dei deputati convoca il Parlamento in seduta comune e i delegati regionali per eleggere il nuovo capo dello Stato. Proprio ieri, il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, ha fissato la data della seduta.

Secondo l’attuale paradigma legislativo, saranno 1.009 i Grandi elettori chiamati ad eleggere il nuovo ‘inquilino’ del Quirinale. Un battaglione istituzionale composto da 630 deputati, 321 senatori e 58 delegati regionali (3 per ogni regione d’Italia, ad eccezione della Valle d’Aosta che ne ha uno) che, dopo questa elezione, subirà un drastico ridimensionamento per effetto della nuova riforma costituzionale.

LEGGI ANCHE:  Servizio Civile Ambientale: aperti i termini per i giovani volontari.

Per le prime 3 votazioni, la Costituzione prevede la maggioranza dei due terzi dei componenti dell’Assemblea. Dal quarto scrutinio, invece, per essere eletti al Quirinale basterà la maggioranza assoluta, ovvero 505 voti.

Giuramento del Presidente della Repubblica Sandro Pertini, foto Camera dei Deputati

Per avvicinare i cittadini italiani al processo elettivo del nuovo Presidente della Repubblica, la Camera dei Deputati ha dedicato una sezione del proprio sito internet alla storia delle elezioni dei Presidenti della Repubblica, dove sarà possibile ripercorrere tutte le elezioni e i giuramenti dei Presidenti attraverso i resoconti parlamentari, fotografie, video e materiali di documentazioni.