Consiglio regionale: crisi energetica? No, si discute di funghi epigei.

Un’Aula legislativa decisamente lontana dal minimo principio di servizio pubblico e tempestività. E’ questo il Consiglio regionale della Sardegna che tornerà a riunirsi mercoledì, 26 ottobre, alle 10.

All’ordine del giorno il Testo unificato PL 16-109/A “Disposizioni in materia di prevenzione e contrasto ai fenomeni del bullismo e del cyberbullismo”, il Testo unificato PL 249-PL 250-PL 252  “Disposizioni per la promozione della lingua dei segni italiana (LIS) e della lingua dei segni italiana tattile (LIST)”, la Mozione 615 “sulla riqualificazione della linea ferroviaria Nuoro-Macomer, la PL 168 (Maieli e più) e, argomento decisamente strategico, sulla “Disciplina della raccolta e coltivazione dei tartufi e valorizzazione del patrimonio tartufigeno regionale” e la PL 170 (Sechi e più) “Disciplina della raccolta, tutela, valorizzazione e commercializzazione dei funghi epigei spontanei”. 

LEGGI ANCHE:  Politiche giovanili, Fausto Piga: "Superare la Legge 11 del 1999"

foto Sardegnagol, riproduzione riservata