Comunicazione e volontariato. Il racconto del webinar della TDM 2000 sull’argomento.

La Sardegna è da sempre una delle Regioni più attive nel mondo del volontariato. È infatti notevole il numero di associazioni e operatori del terzo settore che fanno dell’Isola un esempio virtuoso di solidarietà e impegno civile.

A questo mondo variegato si rivolge il progetto Y.E.N. – Youth Empowerment Networking realizzato dall’associazione TDM 2000 con l’intento di supportare le organizzazioni di volontariato attraverso la creazioni di reti e l’adozione di moderni strumenti operativi e di comunicazione.

Il tutto con un occhio di riguardo a quel mondo giovanile a cui fa riferimento il titolo del progetto e che rappresenta la nota dolente della fotografia del volontariato in Sardegna. L’età dei volontari, infatti, si innalza anno dopo anno a causa del mancato ricambio generazionale.

LEGGI ANCHE:  Glaucoma, in Sardegna l'incidenza più alta d'Italia.

A questi aspetti, e in particolar modo all’innovazione nella comunicazione, è stato dedicato il webinar “Promuovere efficacemente il volontariato”, secondo degli appuntamenti del progetto YEN che si è tenuto ieri in video conferenza.

L’incontro ha visto la partecipazione in qualità di formatori di Gabriele Frongia, direttore di Sardegnagol, Carlo Pahler, direttore di Unica Radio e di Luca Frongia, presidente della TDM 2000, che faceva gli onori di casa. La scelta dei relatori è stata dettata dall’esigenza di illustrare le moderne strategie di comunicazione applicate a contesti associativi e di volontariato.

Nel suo intervento il Gabriele Frongia ha illustrato le modalità e le strategie più adeguate nella gestione di un ufficio stampa, autentico lato debole di molte organizzazioni. L’intervento di Carlo Pahler, si è focalizzato sulle nuove tecnologie e sulla visibilità on line.

LEGGI ANCHE:  Mezzogiorno, EY Digital Summit: "Neet al 45,4%, mantenere i talenti nei territori".

L’intervento di Luca Frongia ha evidenziato l’esigenza di un’efficace strategia di comunicazione che vada di pari passo con le attività realizzate da ciascun associazione.

Nel corso della discussione vi sono inoltre stati numerosi interventi e testimonianze di realtà operanti nelle aree interne dell’Isola che maggiormente pagano lo scotto di un’adeguata visibilità. Buona e variegata la partecipazione delle associazioni.

<< Siamo molto soddisfatti per l’andamento dell’incontro. – afferma Luca Frongia – intendiamo affrontare in maniera pratica, e quanto più possibile calata nella realtà, la formazione di volontari e associazioni il cui enorme potenziale non sempre conosce un’adeguata valorizzazione.>>

Il progetto YEN è realizzato con il contributo della Direzione generale delle politiche sociali dell’Assessorato all’igiene e alla sanità della Regione Sardegna. Il prossimo incontro è previsto per l’11 maggio.

LEGGI ANCHE:  Inps, proroga dei termini per NASpI, Dis-Coll e disoccupazione agricola