“Changemakers for European Democracy”, cerca giovani attivi nella società civile

Nell’ambito del progetto “Changemakers for European Democracy”, TDM 2000 International lancia il suo appello aperto ai changemakers locali. L’invito è rivolto a persone entusiaste e attive che vogliano farsi avanti e diventare “changemaker” nelle loro comunità, guidando un cambiamento positivo e promuovendo l’impegno democratico.

I 10 partecipanti selezionati in Sardegna seguiranno una formazione sul posto di 7 giorni prima di iniziare le attività. Durante questo periodo, i changemaker acquisiranno una conoscenza approfondita dell’Unione europea, miglioreranno le loro capacità di comunicazione e acquisiranno un’esperienza inestimabile. Avranno la possibilità di approfondire la loro conoscenza delle istituzioni e delle politiche dell’UE, partecipando attivamente alle attività del progetto.

Il progetto coinvolgerà i changemaker in un’ampia gamma di attività volte ad approfondire la comprensione e a promuovere l’impegno attivo nella democrazia europea: iniziative educative nelle scuole, interviste con i candidati al Parlamento europeo, simulazioni del Parlamento europeo, flash mob per sensibilizzare l’opinione pubblica e campagne online.

LEGGI ANCHE:  Inclusione disabili, i partner di "In Touch" a Malta.

I candidati al ruolo di “changemaker” devono soddisfare diversi criteri: essere residenti o cittadini italiani, avere un interesse per gli affari dell’UE, i processi democratici e l’impegno dei giovani e dimostrare capacità comunicative e relazionali efficaci.

Il termine per la presentazione delle candidature è il 15 luglio e i changemaker selezionati saranno annunciati una settimana dopo la scadenza. Unitevi a noi nel plasmare il futuro della democrazia europea!

Il progetto “Changemakers for European Democracy” riunisce sette organizzazioni partner: TDM 2000 International (Italia), TDM 2000 Eesti (Estonia), Global Citizens Academy (Lituania), TDM Malta, TDM Portugal (Portogallo), Active Zone Outdoor (Cipro) e SIEDAS (Slovacchia). Per maggiori informazioni sul progetto e per seguire i progressi delle attività, visitate la nostra piattaforma digitale: https://changemakers.youthdialogue.eu/.

LEGGI ANCHE:  PE: "La Cina deve chiudere i 'campi di rieducazione' per gli uiguri".